Microcredito


 

Descrizione Prodotto

Come funziona il Microcredito Mcc
Confeserfidi eroga direttamente mutui chirografari dell’importo massimo di euro 25.000,00, della durata massima di 60 mesi a tasso fisso.
L’operazione è assistita dalla garanzia del Fondo Centrale di Garanzia (FGC) per favorire la microimprenditorialità nell’accesso alle fonti finanziarie mediante la concessione di una garanzia pubblica, che è regolata dal decreto legislativo 1° settembre 1993, n.385 <t.u.b.>, in particolare l’articolo 111, e dal Decreto Mef 176/2014.

Finalità
– Sostenimento di costi per corsi di formazione
– Acquisto di beni e servizi direttamente connessi all’attività svolta (inclusi i canoni di leasing)
– Pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti o soci lavoratori.

Destinatari
Imprese già costituite o professionisti già titolari di Partita IVA (iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della legge 4/2013), in entrambi i casi da non più di 5 anni.
Professionisti e imprese individuali aventi fino a 5 dipendenti, ovvero fino a 10 dipendenti (non soci) nel caso di Società di persone, Srl semplificate e cooperative.

Limitazioni
Nei tre esercizi antecedenti la data di richiesta del finanziamento o, se di durata inferiore, dall’inizio dell’attività:
a) Attivo patrimoniale: massimo € 300.000
b) Ricavi lordi fino a € 200.000
Alla richiesta del finanziamento:
Livello di indebitamento: non superiore a € 100.000

Valutazione del merito creditizio
Il FCG interviene senza la valutazione economico-finanziaria del soggetto beneficiario finale. Il merito del credito dell’impresa o del professionista viene valutato dal Confidi.
 


Garanzia
Garanzia diretta FCG fino all’80% dell’ammontare del finanziamento concesso. La concessione della garanzia pubblica (FGC) è in regime de minimis.
I finanziamenti non possono essere assistiti da garanzie reali, ma solo da garanzie personali.
 

Dettagli Prodotto

Categorie: Finanziamento

Brochure: Scarica

 

 

Altre Informazioni

Servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio
Il Confidi è tenuto a prestare, a pena inefficacia della garanzia, in fase di istruttoria e durante il periodo di rimborso, almeno due dei servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio dei soggetti finanziati previsti dalla normativa. Tali servizi possono riguardare il supporto alla definizione della strategia di sviluppo, la formazione sulle tecniche di amministrazione o sull’uso di tecnologie avanzate, la definizione di strategie di marketing, il supporto per la soluzione di problemi legali, fiscali e amministrativi o per l’individuazione di criticità del progetto finanziato.
Condividi