Voucher digitalizzazione: Liquidità immediata

VOUCHER DIGITALE

Voucher digitalizzazione: Liquidità immediata

Confeserfidi consente alle imprese beneficiarie del Voucher Digitalizzazione di ottenere un finanziamento diretto da utilizzare per far fronte a esigenze immediate in attesa dell’erogazione del contributo statale.

Il Mise con decreto direttoriale 1 giugno 2018 ha approvato l’elenco delle imprese assegnatarie del Voucher Digitalizzazione. Tale misura agevolativa prevede la concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

Con successivo decreto direttoriale 29 marzo 2018 è stata fissata la data a partire dalla quale è possibile presentare la richiesta di erogazione del Voucher (14 settembre 2018).

Per poter presentare la richiesta di erogazione del Voucher, le imprese risultate aggiudicatarie, devono aver concluso il proprio progetto. Solo dopo averlo concluso hanno 90 giorni per presentare l’effettiva richiesta di erogazione dei contributi.

Il Mise analizza i documenti inviati, ed entro 30 giorni dalla richiesta di erogazione comunicherà l’importo esatto che verrà accreditato.

Per accelerare e consentire alle imprese che hanno bisogno di anticipare la spesa comprensiva di IVA a valere sul prodotto “Voucher Digitalizzazione”, Confeserfidi, unico Confidi in Sicilia e tra i pochi in Italia a erogare credito diretto,  offre una grande opportunità concedendo un finanziamento diretto per una durata massima di 60 mesi, con la possibilità di abbattere l’importo della rata grazie alla parziale estinzione del finanziamento alla ricezione del contributo Mise.

Le imprese interessate ad approfondire questa opportunità possono contattare telefonicamente Confeserfidi al  0932.834400 e digitare “4” (voucher digitalizzazioni) per fissare una visita con un consulente che si recherà in azienda per rappresentare le caratteristiche del prodotto.

Condividi