Microcredito

Descrizione Prodotto

Come funziona il Microcredito Mcc

Confeserfidi eroga direttamente mutui chirografari dell’importo massimo di euro 25.000,00, della durata massima di 60 mesi a tasso fisso.

L’operazione è assistita dalla garanzia del Fondo Centrale di Garanzia (FGC) per favorire la microimprenditorialità nell’accesso alle fonti finanziarie mediante la concessione di una garanzia pubblica, che è regolata dal decreto legislativo 1° settembre 1993, n.385 , in particolare l’articolo 111, e dal Decreto Mef 176/2014.


Finalità

  •  Sostenimento di costi per corsi di formazione
  •  Acquisto di beni e servizi direttamente connessi all’attività svolta (inclusi i canoni di leasing)
  •  Pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti o soci lavoratori.

Destinatari

Imprese già costituite o professionisti già titolari di Partita IVA (iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della legge 4/2013), in entrambi i casi da non più di 5 anni.

Professionisti e imprese individuali aventi fino a 5 dipendenti, ovvero fino a 10 dipendenti (non soci) nel caso di Società di persone, Srl semplificate e cooperative.


Limitazioni

Nei tre esercizi antecedenti la data di richiesta del finanziamento o, se di durata inferiore, dall’inizio dell’attività:

  • a) Attivo patrimoniale: massimo € 300.000.
  • b) Ricavi lordi fino a € 200.000

Alla richiesta del finanziamento:
Livello di indebitamento: non superiore a € 100.000


 

Valutazione del merito creditizio

Il FCG interviene senza la valutazione economico-finanziaria del soggetto beneficiario finale. Il merito del credito dell’impresa o del professionista viene valutato dal Confidi.


Garanzia

Garanzia diretta FCG fino all’80% dell’ammontare del finanziamento concesso. La concessione della garanzia pubblica (FGC) è in regime de minimis.
I finanziamenti non possono essere assistiti da garanzie reali, ma solo da garanzie personali.

Servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio

Il Confidi è tenuto a prestare, a pena inefficacia della garanzia, in fase di istruttoria e durante il periodo di rimborso, almeno due dei servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio dei soggetti finanziati previsti dalla normativa. Tali servizi possono riguardare il supporto alla definizione della strategia di sviluppo, la formazione sulle tecniche di amministrazione o sull’uso di tecnologie avanzate, la definizione di strategie di marketing, il supporto per la soluzione di problemi legali, fiscali e amministrativi o per l’individuazione di criticità del progetto finanziato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Dettagli Prodotto
Categoria: Finanziamento
Richiedi il prodotto