FIDEJUSSIONI CONFESERFIDI – Confeserfidi, in quanto Intermediario vigilato da Banca d’Italia, è autorizzato al rilascio di fidejussioni per le diverse esigenze aziendali

FIDEJUSSIONI CONFESERFIDI – Confeserfidi, in quanto Intermediario vigilato da Banca d’Italia, è autorizzato al rilascio di fidejussioni per le diverse esigenze aziendali

Confeserfidi, in quanto Intermediario vigilato da Banca d’Italia, è autorizzato al rilascio di fidejussioni per le diverse esigenze aziendali.

La fidejussione è il contratto mediante il quale una parte (fidejussore) si obbliga verso un creditore (beneficiario), garantendo l’adempimento di un’obbligazione altrui (debitore).

Confeserfidi, dunque, nel rilasciare una fidejussione, presta garanzia a favore di un terzo (beneficiario) per conto di un Cliente (debitore principale), impegnandosi a rispondere con il suo patrimonio dell’inadempimento delle obbligazioni assunte dal debitore.

Confeserfidi può rilasciare:

  • Fideiussioni a fronte di prestazioni “di fare”: esse garantiscono al beneficiario l’esecuzione di una prestazione, ad esempio la consegna di merce entro una certa data;
  • Fideiussioni a fronte di prestazioni “di dare”: esse garantiscono al beneficiario il rimborso di una somma di denaro, ad esempio il pagamento di un corrispettivo a fronte di una fornitura di merce.

Su ogni atto di fidejussione, in genere, viene indicato un termine di scadenza; le fidejussioni rilasciate da Confeserfidi possono avere una durata massima di 96 mesi.
Confeserfidi in quanto Intermediario finanziario vigilato da Banca d’Italia  può rilasciare anche, fideiussioni nei confronti della Pubblica Amministrazione, comprese le Regioni italiane, laddove queste vengano richieste, a fronte delle diverse misure agevolative messe a disposizione delle imprese, quali a solo titolo di esempio Psr, Fse, Fesr.

  • CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Altri Articoli